Le donne di oggi e il blues

Le donne di oggi e il blues

Bonnie Raitt Si tratti di un brano rock, di una melodia pop o della più tenera delle ballate, Bonnie Raitt riesce a mettere il proprio sigillo blues a tutto ciò che suona.
Il suo cantato è intenso e profondo e riesce sempre a far apprezzare qualsiasi canzone senza dover ricorrere alla teatralità vocale. Il suo modo di suonare la chitarra, specialmente con lo slide, il senso del ritmo economico e forte e la perfetta intonazione sono straordinari.
Bonnie iniziò a suonare la chitarra subito dopo i dieci anni e si immerse nel blues a metà degli anni ’60 mentra era nel college a Cambridge nel Massachusetts. Qui cominciò a crearsi un nome lavorando nei caffè locali e nei bar folk del campus.
Marcia Ball è uno di quei talenti del blues a tre facce, che sanno combinare una potente capacità di esecuzione al pianoforte, una voce piena di musicalità e grande inventiva nello scrivere canzoni mischiandole in una ricetta musicale carica di incisivi ritmi bayou.
Le incisioni di Marcia iniziarono nel 1984 con l’album d’esordio Soulful Dress registrato per la Rounder Records. Fece seguire a questo altri album di alto livello, come Hot Tamale Baby del 1986, Gator Rhythms del 1989 e Let Me Play With Your Poodle del 1997.
Deborah Coleman è una delle più eccitanti esponenti della scene blues odierna. Iniziò a suonare professionalmente all’età di 15 anni, dapprima il basso e poi la chitarra, in numerosi complessi rock e soul. Come cantante, autrice e chitarrista mescola gli stili blues contemporanei con elementi di funk e rock.
Nata a Portsmouth, in Virginia, iniziò a dilettarsi con la chitarra all’età di soli 8 anni.
Il suo grande momento venne quando vinse il Blues Festival’s National Amateur Talent Search di Charleston. Nel 1994 pubblicò il suo album di debutto, Takin’ A Stand. Il suo secondo album, I Can’t Lose, venne pubblicato nel 1997 dalla Blind Pig.
Rory Block è specializzata nel blues acustico. Brava nel riprodurre lo stile degli artisti del Delta del Mississipi come Son House e Robert Johnson, la Block non è una semplice imitatrice, ma è sempre in grado di porre il proprio personale tocco sulla musica che esegue.
I suoi album l’hanno consacrata come una delle stelle più brillanti nel firmamento della musica blues country contemporanea.
Rory Block continua a registrare e a fare concerti, sempre cercando di allargare le proprie sonorità verso nuovi territori musicali.
Sarah Brown è una potenza della musica americana, bassista consumata e elemento fondamentale per ogni sezione ritmica di cui ha fatto parte.
E’ una delle autrici più richieste dell’ambiente della musica blues e R&B. Sarah è nata e cresciuta ad Ann Arbor, Michigan, e si è interessata al blues dopo aver assistito ad un concerto di Buddy Guy.
La sua prima incisione è una versione del 1971 del vecchio brano classico “Shake ‘Em On Down”.
Nel 1982, dopo una serie di concerti in Europa, suonando nel gruppo della leggenda della chitarra J.B. Hutto, decise di dedicarsi alla propria carriera di solista e di autrice.